Con la stampante 3D in azienda: 8,6 miliardi in più di fatturato ogni anno e 39mila posti di lavoro

Riproponiamo il:  “primo rapporto sull’impatto delle tecnologie digitali nel sistema manifatturiero italiano”, realizzato da Fondazione Nord Est e Prometeia per la Fondazione Make in Italy.

Secondo il rapporto, dopo aver analizzato 1000 aziende,  la  nuova rivoluzione industriale della stampa 3D e delle stampanti 3D   potrebbe portare  8,6 miliardi in più di fatturato ogni anno e 39mila posti di lavoro.

Il rapporto afferma:

il  30,5 per cento delle aziende dichiara di utilizzare stampa 3D o robotica. Il 34,9 per cento usa tecnologie meno evolute: laser o “macchine a controllo numeric

[..] È il 25 per cento delle aziende a usare la stampa 3D. Lo fanno soprattutto nel settore dei gioielli, metalli preziosi e in quello dentale (42,6 per cento). A seguire, le aziende che fanno macchine e mezzi di trasporto (32,4 per cento), gomma e plastica (26,9 per cento), legno e mobilio (23,5 per cento) e metallurgia (22,1 per cento).

Come le aziende made in italy usano la stampa 3D?

[…] Il made in Italy usa la stampa 3D soprattutto per creare prototipi dei prodotti. Le piccole e medie imprese possono così ridurne i tempi di realizzazione, coinvolgere i clienti nella progettazione o fare modelli personalizzati per il singolo acquirente. Un altro utilizzo interessante — dichiarano le aziende italiane — è la possibilità di fare oggetti con forme e geometrie prima impossibili.

Il rapporto  sottolinea che le aziende che hanno adottato tecnologie robotiche o che utilizzano stampanti 3D sono state in grado di superare la crisi degli ultimi anni meglio delle aziende che non hanno adottato queste tecnologie, e questo è eccezionale.

La stampa 3D e le stampanti 3D, come dimostra il campione di 1000 aziende, sono risorse  per l’impresa e per l’intero sistema manifatturiero. L’aumento ddel fatturato, collegato all’utilizzo  di stampanti 3D e nuove tecnologie robotiche, dimostra come queste tecnologie siano mature e in grado  di dare un contributo rilevante all’attività dell’impresa.

2 thoughts on “Con la stampante 3D in azienda: 8,6 miliardi in più di fatturato ogni anno e 39mila posti di lavoro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *