Soitech inizia il 2018 con un nuovo Upgrade: l’Essiccatore

Stop all’umidità grazie al nuovo Essiccatore Soitech 3D

 

Il 2018 è iniziato da poco e Soitech 3D si presenta sul mercato con un nuovo Upgrade: l’Essiccatore, integrato alla Stampante.

Perché scegliere un’essiccatore?

Perché l’essiccatore ha la funzione di eliminare l’umidità che si cela all’interno delle bobine, soprattutto dopo un po’ che queste non vengono utilizzate e conservate male, con la probabilità di incappare in problemi di estrusione in fase di stampa. I filamenti 3D sono per natura di composizione chimica e, inevitabilmente, attraggono le molecole d’acqua presenti nell’aria circostante. Il fenomeno, molto diffuso ma a cui si fa sempre troppa poca attenzione, si chiama “Igroscopia”.

A essere soggetti a questo a questo fenomeno sono tutti i tipi di materiali, anche se il Nylon, il PVA e l’ABS sono i più interessati. Al contrario, il PET, è l’unico materiale non igroscopico che, addirittura, è il filamento più consigliato per le stampe con applicazione a contatto con l’acqua.

Le Stampanti 3D Soitech, in virtù del continuo sviluppo tecnologico e di unicità sul mercato, hanno integrato, all’interno dello Stand Stabilizzatore Soitech, un’essiccatore che raggiunge una temperatura ottimale controllata di 60° la cui accensione, indipendente dalla stampante, avviene tramite un pulsante con spia luminosa.

L’essiccatore, permette quindi la conservazione migliore dei filamenti e di assicurarsi stampe perfette.

Ordina il tuo essiccatore!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *